venerdì 16 aprile 2010

Saper scrivere... la Lettera di Referenze

La Lettera di Referenze è una di quelle composizioni standard tipiche di ogni ambiente professionale.

Quando ci si candida ad una nuova posizione lavorativa, questo tipo di lettera spesso accompagna il CV e la Lettera di Presentazione.

Ma a differenza di questi ultimi due documenti, la Lettera di Referenze deve essere scritta dal vostro ex-datore di lavoro (o da un docente col quale avete collaborato o da un professionista riconosciuto di un certo settore) il quale, attraverso di essa, sarà in grado di testimoniare che avete lavorato per lui e nella quale potrà delineare le caratteristiche salienti della vostra personalità e del vostro skill professionale, allo scopo di valorizzare la qualità del lavoro svolto.

La lettera dovrà dare una impressione positiva di voi e delle vostre capacità.

Ma come deve essere strutturata una lettera di presentazione?

Alcuni elementi fondamentali sono elencati di seguito:

  • il nome della persona (del lavoratore)
  • la data di inizio e fine del rapporto di lavoro
  • la natura/tipo di mansione svolta
  • un apprezzamento sull'onestà e sull'impegno della persona
  • un breve elenco delle principali competenze acquisite e dimostrate in azienda
  • il motivo per cui il lavoratore ha deciso di lasciare la vecchia occupazione
  • il rammarico nell’aver perduto il lavoratore in oggetto
  • la disponibilità nel fornire eventuali ulteriori dettagli necessari in merito alla persona, specificando un recapito a tale scopo
  • firma dell'estensore della lettera, accompagnata dalla specifica del ruolo occupato

Di seguito vi propongo un esempio:


Come sottolineo sempre in questi casi, quello che vi ho proposto è solo un esempio che può essere opportunamente modificato ed arricchito.
Ad esempio, si potrebbe ampliare la sezione delle competenze, ma senza esagerare, non è un CV dove si fornisce un elenco dettagliato delle conoscenze professionali di una persona.

Una Lettera di Referenze non dovrebbe MAI superare le dimensioni di una cartella standard (1800 battute), cioè una facciata di un foglio A4; generalmente, 1000-1200 battute dovrebbero essere sufficenti.

La valenza di una Lettera di Refererenze non è nella lunghezza o nell'esposizione dettagliata del vostro skill, ma nel fatto di saper trasmettere un senso di apprezzamento, fiducia ed affidabilità nel vostro operato.

Condividi


Articoli correlati per categorie



Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento